📚 PRESENTAZIONE: La casa delle viennesi, Pordenone 18 aprile, Libri da vicino 2023

marted√¨¬†18 aprile, a¬†Pordenone,¬†Palazzo Badini, lo scrittore Hans Kitzm√ľller presenta ‚ÄúLa casa delle viennesi‚ÄĚ, pubblicato da Vita Activa Edizioni. L‚Äôingresso √® aperto a tutti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

libri da vicino vita activa-1_page-0001.jpg

Marted√¨ 18 aprile,¬†alle 18¬†in Sala Ellero a Palazzo Badini,¬†Hans¬†KitzmuŐąller¬†presenta ‚ÄúLa casa delle viennesi‚ÄĚ, il suo libro pubblicato da Vita Activa Edizioni.
Introdurr√† l‚Äôautore¬†Patrizia Saina, Presidente della Casa editrice Vita Activa, che ha curato l’editing del volume. La presentazione sar√† scandita da alcune letture eseguite da¬†Luisa Cividin, attrice ed esponente significativa della Post Avanguardia e della Performance Art.

La presentazione √® il sesto degli appuntamenti della rassegna ‚ÄúDa vicino‚ÄĚ, un cartellone ideato e organizzato da Fondazione Pordenonelegge.it interamente dedicato all‚Äôeditoria del territorio.
L‚Äôincontro √® aperto con¬†ingresso libero, fino ad esaurimento posti. √ą suggerita la¬†prenotazione¬†iscrivendosi attraverso il sito¬†pordenonelegge.it¬†(cliccando alla voce mypnlegge). Info: Tel. 0434.1573100;¬†mail¬†segreteria@pordenonelegge.it.

‚ÄúLa casa delle viennesi‚ÄĚ narra la ‚Äėvita‚Äô di una casa situata nel Friuli goriziano abitata per un lungo periodo (1870-1937) da sole donne di origine viennese. Un erede, il narratore, ne riordina dopo molto tempo la biblioteca e si lascia attrarre dal carattere delle ‚Äėviennesi‚Äô attraverso la lettura dei loro diari, colpito fra l‚Äôaltro anche dal punto di vista austriaco sulla Grande Guerra. A considerazioni generali sul senso di una biblioteca di famiglia si alternano dialoghi con una bambina che aiuta il narratore nel riordino. Parallelamente allo sviluppo delle vicende personali delle ‚Äėviennesi‚Äô, nel testo si suggeriscono in questo modo riflessioni sul senso della cultura del libro e sull‚Äôimportanza di una letteratura che riscopra e rivaluti come tema primario il narrarsi nel privato e nel quotidiano.

Hans Kitzm√ľller (1945), germanista, traduttore e scrittore, vive a Brazzano (Gorizia). Gi√† docente di lingua e letteratura tedesca a Venezia e a Udine, ha pubblicato uno studio su Christine Lavant (Le parole, la luna, Braitan, 1996) e uno su Peter Handke (Bollati Boringhieri, 2001). Alla Gorizia austriaca Kitzm√ľller ha dedicato numerose ricerche (fra l‚Äôaltro, G√∂rz 1500-1915, Carinthia, 1995). Oltre a Canto alla durata (Einaudi, 1995) e altri testi di Handke e accanto alla versione in tedesco de I Turcs tal Fri√Ľl, dramma di P. P. Pasolini scritto in friulano, altre sue traduzioni singolari sono quella dei Ricordi goriziani (LEG) del raccoglitore di leggende Anton von Mailly e quella di una scelta di poesie di Elisabetta d‚ÄôAustria (Diario poetico, MGS Press, 1998).

Il suo primo romanzo apparso in italiano nel 1999 √® Viaggio alle Incoronate (Santiquaranta). Sono seguiti Arcipelago del vento (Lint, 2003), Alle Isole Marchesi (Santiquaranta, 2005) e nel 2008 E in lontananza Gorizia (LEG), una riflessione in forma narrativa sul paesaggio della propria regione. Nel 2014 √® uscito in tedesco per Braitan il romanzo Weit weg von Wien (Lontano da Vienna) che ha contribuito alla definitiva riscoperta dell‚Äôattrice goriziana Nora Gregor. Da piccolo editore Kitzm√ľller ha pubblicato in traduzione italiana numerosi autori friulani, sloveni e carinziani. Il suo titolo pi√Ļ recente √® Le domande di Neruda. Appunti presi su paesaggi, buoni maestri e isole lontane (Braitan, 2020), una raccolta di pagine di taccuini da viaggio, articoli e racconti che compongono insieme un lungo resoconto di viaggi, di ritorni nel suo Friuli e di ripartenze.