[ Salta il menu e vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu delle aree del sito
Salute e Benessere

Salute e Benessere

L’irruzione delle nuove tecnologie nel campo della medicina, la trasformazione delle stesse definizioni di salute e malattia, di normalità e devianza, hanno completamente stravolto il rapporto “natura-corpo-ragione”.

Stravolgimento, questo, che ha interessato in particolare le donne dal momento che sempre più spesso queste tecniche tendono ad espropriare le donne della loro vita e a sancire il controllo definitivo sul loro corpo da parte di una medicina che, attraverso le sue istituzioni, si propone come unica garante della salute e del benessere della collettività.

Per contrastare questo processo riteniamo necessario che le donne, come soggetto collettivo composto da identità multiple e differenziate, siano messe in condizione di riconoscere la componente liberatoria che le nuove scoperte scientifiche portano con sé (diminuzione del dolore e della sofferenza, possibilità di controllo dei processi di malattia, diritto di scelta sui tempi e sui modi della riproduzione) rivendicando a sé il diritto di decidere in riferimento al loro utilizzo.

Questo è possibile soltanto se all’interno dei servizi sanitari, sia territoriali sia ospedalieri, il riconoscimento della differenza come dato che riguarda il corpo della donna nella sua totalità rappresenta la base da cui partire per accogliere la domanda di salute proveniente dalla popolazione femminile.

Su questi temi, la Casa intende lavorare al fine di riannodare il legame fra corpo e ragione e permettere alle donne di riconquistare quel giusto equilibrio fra natura e tecnica che è l’unica garanzia di una condizione d’equilibrio per un’esistenza fondata su una naturalità del divenire. In questo quadro di riferimento parole come intelligenza femminile, sessualità, fertilità e menopausa rappresentano punti di forza sui quali il soggetto donna costruisce la propria identità autonoma capace di confrontarsi con l’altro da sé in termini di reciprocità paritaria.

La Casa Internazionale delle Donne intende affrontare con rigore e scientificità gli argomenti e i contesti in cui vengono espressi i diritti delle donne alla propria salute, attraverso attività di ricerca, formazione e divulgazione. Particolare attenzione viene riservata alle seguenti tematiche:

  • - Adolescenza
  • - Contraccezione
  • - Gravidanza, Parto, post-partum
  • - Interruzione volontaria di gravidanza
  • - Procreazione assistita (legislazione, applicazione della legge)
  • - Menopausa
  • - Età avanzata
  • - Salute e lavoro
  • - Violenza, Violenza domestica, Violenza in gravidanza
  • - Molestie sessuali sul luogo di lavoro

A sostegno dell’empowerment e del benessere delle donne vengono inoltre sviluppati progetti con due comuni denominatori: sviluppo dell’autoconoscenza e autocura.

Le attività mirano a incoraggiare le donne a prendersi cura di se stesse, stimolando in loro la fiducia di poter essere protagoniste di ogni processo di riparazione o di guarigione che le riguardi, con attenzione al valore del dare e del ricevere piacere.

Le finalità dei progetti miglioramento della salute, riduzione delle dipendenze, miglioramento dell’autonomia, dell’autostima e dei talenti relazionali.

L’ambito dei progetti riguarda il corpo, la sessualità, l’intelligenza emotiva e la creatività, l’amore e l’intelligenza relazionale.

I lavori potranno interessare sole donne, donne e uomini, e (in un’ottica che incentiva l’autoconoscenza sin dalla prima infanzia) bambine e bambini.

Torna all'inizio della pagina