[ Salta il menu e vai direttamente ai contenuti ]

In questa pagina sono disponibili i seguenti servizi e contenuti:
Menu delle aree del sito
Archivio delle nostre attività

Attività

L'archivio raccoglie le attività che la Casa Internazionale delle Donne di Trieste ha promosso nei mesi passati.
Puoi ricercare l'attività che ti interessa facendo click sul pulsante "Cerca"


14 febbraio 2018 - Come vestivamo

Come vestivamo
venez, parlons de nos vêtements, de la mode et de la tradition
join us, let's talk about our clothes, about fashion and tradition
dođite, razgovarajmo o našoj odjeći, o modi i tradiciji

L'invito è rivolto alle concittadine di tutte le origini e età. 

Portiamo un vetito, una camicia, un abito di bambina, una sciarpa della nonna...Vi attendiamo numerose

7 febbraio 2018 - Continuiamo a raccontare le nostre case, le nostre stanze

Il terzo appuntamento del progetto dell'Associazione Interethnos finanziato dalla Regione FVG, nell'ambito del Programma Immigrazione 2017:

"CONOSCERE, CONDIVIDERE, RISPETTANDO LE DIFFERENZE"

INCONTRO: Continuiamo a raccontare le nostre case, le nostre stanze

Un'occasione imperdibile, vi aspettiamo numerosi alla Casa Internazionale delle Donne!

2 febbraio 2018 - NOI NEL FRATTEMPO PROVIAMO A CONQUISTARE IL MONDO

2 febbraio 2018
Casa Internazionale delle donne - Trieste
via Pisoni 3
ore 17.30 - ore 20 mercatino e asta - oggetti e abiti viola in viaggio
inoltre letture incontri e riflessioni per Assunta Signorelli

3 febbraio 2018
Casa Internazionale delle donne - Trieste
via Pisoni 3
ore 17.30 - ore 20 mercatino - oggetti e abiti viola in viaggio
inoltre letture incontri e riflessioni per Assunta Signorelli

4 febbraio 2018
Antico Caffè San Marco - Trieste
via C. Battisti 18
ore 10.30 presentazione Storia di Antonia - viaggio al termine un manicomio
Sensibili alle Foglie 2017
di Antonio Esposito e Dario Stefano Dell'Aquila
assieme agli autori Giovanna Del Giudice Maria Grazia Giannichedda Valentina Botter
coordina Ivana Cerato

https://www.facebook.com/events/429038330848765/

30 gennaio 2018 - Women's March on London

Dopo la prima mostra fotografica del 2017, in collaborazione con “Le vie delle Foto”, Claudia Calderone, in arte Claudia Bouvier, torna a parlare di ribellioni, di libertà e di diritti, dando un’immagine, un volto alle centomila donne scese in piazza a Londra il 21 Gennaio 2017 a manifestare contro il Presidente Americano Donald Trump, 24 ore dopo il suo insediamento. 
Women’s March on London è un movimento che nasce tra il 2016 e il 2017 a sostegno della Marcia delle Donne a Washington, considerata una delle mobilitazioni di piazza più massicce della storia americana.

Progetto fotografico di Claudia Bouvier Calderón
A cura di Elisa Vladilo

Testi a cura di Francesco Zardini 
Traduzione a cura di Francesca Ruiz Damato
Installazione della mostra a cura di Sara Sossi
 

29 gennaio 2018 - LEZIONI DI CHITARRA MODERNA
24 gennaio 2018 - Il cielo in una stanza

L’attesa è quel tempo che divora il presente, che sposta la tensione su ciò che sta per avvenire, l’evento aspettato di felicità o di delusione. Ma è altresì la pausa forzata dall’attesa, a permettere allo sguardo di uscire e farsi corpo, posarsi, soffermarsi e indugiare sulle superfici e sugli oggetti che riempiono lo spazio d’intorno. Così, proprio all’interno di quel luogo deputato all’aspettare, la sala d’attesa, dentro un tempo bruciato che mischia sentimenti opposti di ansia e di speranza, trova spazio l’Arte, consentendo al presente di esistere, dilatandolo nel silenzioso dialogo suggerito dalle immagini. Arte che annulla i limiti fisici e temporali della sala, moltiplicandoli tante volte, almeno quante sono le artiste che animeranno con le loro opere, per tutto il 2018, una particolare sala d’aspetto, quella del reparto di ginecologia chirurgica dell’Ospedale Infantile Burlo Garofolo di Trieste, trasformata in un eccezionale spazio espositivo per l’Arte Contemporanea: Giuliana Balbi, Serena Bellini, Vesna Benedetič, Elisa Biagi, Chiara Perini, Barbara Stefani, Daria Tommasi e Elisa Vladilo, daranno vita alla rassegna dal titolo “Il Cielo in una stanza” con una mostra collettiva che si inaugurerà il 24 gennaio. A seguire otto mostre personali, curate dalle artiste stesse, volte a bloccare il tempo fuggente dell’attesa nella sospensione

24 gennaio 2018 - Raccontiamo le nostre case, le nostre stanze

Il secondo appuntamento del progetto dell'Associazione Interethnos finanziato dalla Regione FVG, nell'ambito del Programma Immigrazione 2017:

"CONOSCERE, CONDIVIDERE, RISPETTANDO LE DIFFERENZE"

INCONTRO: Raccontiamo le nostre case, le nostre stanze

Un'occasione imperdibile, vi aspettiamo numerosi alla Casa Internazionale delle Donne!

24 gennaio 2018 - "La prima donna rossa istriana. Vita, opera politica e letteraria di Giuseppina Martinuzzi”

Presentazione del libro di Giacomo Scotti "La prima donna rossa istriana. Vita, opera politica e letteraria di Giuseppina Martinuzzi”, pubblicato da Vita Activa. L'autore ne parlerà con Silva Bon. Letture a cura di Luisa Cividin.

La vita e l'opera di Giuseppina Martinuzzi (Albona 1844-1925) sono emblematici della maturazione ideale di una donna che, educata nello spirito del nazionalismoborghese, si sviluppa in combattente senza compromessi contro lo sciovinismo per l’uguaglianza nazionale, per il riscatto sociale dei lavoratori, e contro un sistema economico–sociale “contrario ai diritti di natura ed al libero umano svolgimento della civiltà” come lei stessa dice, “contro il privilegio, contro lo sfruttamento, contro tutte le ingiustizie sociali in genere”. Nella sua attività politico–letteraria ci sono due fasi distinte, quella liberal–nazionale e quella internazionalista–socialista. Dedicò le sue energie alla scuola, all’azione politica, al giornalismo, alla letteratura, ma in tutti questi campi ebbe sempre e soltanto uno scopo: educare, elevare le menti e i cuori, ovvero, a dirla con le sue parole, “istruire i figli del popolo”, cercando di infondere nei giovani, negli operai, nelle donne, l’amore per la giustizia e per il progresso dell’umanità.

13 gennaio 2018 - Biennale Internazionale Donna

Sabato 13 gennaio

Ore 17 L’istituto “Deledda” come luogo di apprendistato alle arti tessili di tante giovani ragazze durante l’Impero austro-ungarico. Si parla del volume "Ricami e Biotech" che narra la storia di una scuola triestina di grande prestigio, scritto da Lucia Magro e Rosita Strona, insegnanti per molti anni alla “Deledda”. Letture di Luisa Cividin e Dino Pacco del "Teatro degli Intoppi". Accanto alle vicende di questa scuola,  Antonella Caroli parlerà della sezione femminile (ricami, merletti, moda) della Trieste K.K. Staatsgewerbeschule.

 

Domenica 14

Ore 17 Sala al 2° piano - Presentazione del volume "Oltre le parole. Scrittrici triestine del primo Novecento". Performance creativa e letture a cura di Luisa Cividin,  Dino Pacco del "Teatro degli Intoppi" e delle autrici del volume. Il libro tratta di scrittrici un tempo notissime e molto amate dal pubblico, e ora del tutto dimenticate (Anna Curiel Fano, Haydèe, Willy Dias, Pia Rimini, Alma Morpurgo). Donne di grande valore artistico e culturale, d'ingegno riconosciuto da tanti scrittori e critici del tempo.

5 gennaio 2018 - BIENNALE INTERNAZIONALE DONNE:
U​ltime settimane per visitar la BID.

La biennale Internazionale Donna vi accompagnerà anche nel prossimo weekend con i seguenti eventi:

 

  • Il fascino dell’arte si manifesterà a partire da venerdì 5 gennaio al Porto Vecchio, nell’ambito della Biennale Donna, che ospiterà alle 11.30 un’esibizione di acquerello dell’artista Marina Legovini, la quale sarà a disposizione dei visitatori per illustrare la sua ricerca pittorica.
     
  • Sabato 6 gennaio, alle 17, è in programma "La Madre e lo Splendente" una performances di ArteContro con Cecilia Donaggio Luzzatto-Fegiz, Max Jurcev, Betta Porro, introdotta da Maria Campitelli.

    ​​(allegato)

  • Domenica 7 gennaio, alle 12, incontro di Gabriella Musetti con le poetesse Paola Dei, Aquilina Derossi, Rita Manzara, Cristina Marsi.
    Alle 15 è invece “Un Magazzino d’idee con l’arte visiva e la poesia”. Graziella Rota presenterà diverse artiste, con letture di poesia, interventi musicali, visite a sezioni specifiche della mostra.

Vi aspettiamo!!!

 

Torna all'inizio della pagina